PROMOD IL SITO PER IL TUO SHOPPING ONLINE

promod-shopping online1000 negozi in tutto il mondo e circa 77 in italia, PROMOD è il marchio francese di moda che ha iniziato la sua espansione diversi anni fa. Nella mia città non c’è il negozio PROMOD, ma per fortuna c’è la possibilità di fare acquisti online, infatti sul sito promod.it troverete un ampia scelta di capi e accessori sia per noi donne che per uomini.

 

Abbiamo parlato diverse volte di quanto sia comodo far shopping comodamente sedute sul divano di casa, senza fare lunghe file per pagare o per provare e già perché se il tuo capo non va bene c’è la possibilità di restituirlo gratuitamente.
Promod ci propone tutte le ultimissime tendenze moda, la collezione primavera estate 2014 è davvero bella, tanti colori, materiali e stili per tutti i gusti, gonne floreali, abiti corti e lunghi, bluse a pois e non, blazer primaverili, pantaloni e canotte, insomma di tutto di più.
Non solo sul sito c’è la possibilità di fare le ricerche per stile, per esempio, look da week end, moda per ufficio, abiti da cerimonia, ancora, scarpe, bijoux e persino costumi da bagno, PROMOD è un sito fornitissimo e i prezzi non sono eccessivi anzi.
E’ un brand specializzato in moda low cost che propone capi alla moda a prezzi abbordabilissimi.
Capi eleganti e chic per affrontare con brio la prossima stagione primavera estate 2014, ho selezionato per voi i capi e gli accessori che hanno catturato la mia attenzione.

abito.promod.shopping online.questione di stile

abito.promod.bianco.questione di stile

promod abito.shopping online

PROMOD-SHOPPING ONLINE-QUESTIONE DI STILE

promod.shopping.online

promod.shopping.online.questione di stile

promod.shopping online.questione di stile

promod.questione di stile.shopping.online

MAGLIA.PROMO.SHOPPING ONLINE.QUESTIONE DI STILE

giacchino.promod.shopping online

GONNA-PROMOD-SHOPPING ONLINE-QUESTIONE DI STILE

PROMOD.pantalone.shopping online.questione di stileocchiali-promodsandali.promod-shopping-onlinescarpe.promod.shopping onlinepromod-scarpe-shopping-online-questione di stilecinta.promod.shopping.onlinecinta.promod.shopping.online.questione.di.stile
Siamo pronte per il cambio di stagione? Approfittiamo dei prezzi convenienti di Promod e diamo il via allo shopping online.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Moda e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

27 risposte a PROMOD IL SITO PER IL TUO SHOPPING ONLINE

  1. MatterOfStyle_SDB ha detto:

    Adoro promod e, sara’ una coincidenza,ma pensandoci mi ritrovo ad acquistarci sempre blazer o capispalla!! La maglieria è favolosa e di ottimissima qualita’ (ho un maglione in cotone da quasi 4 anni ed è in perfetto stato a tutt’oggi xD !!!
    Bacini e a presto!! ❤

  2. Missandry ha detto:

    mi piace molto lo stile francese di Promod, peccato che il punto vendita vicino casa che mi veniva molto comodo è stato chiuso, ma mi piace l’e-shopping

  3. sherazade ha detto:

    Il secondo mi piace ed è facile da indossare e i pantaloni fiorati, bene, quelli sono davvero allegri e ci faccio concretamente un pensierino.

    sheraciaobellissima

  4. michecodorniz ha detto:

    Ciao, complimenti per il tuo blog! Leggo sempre volentieri ciò che scrivi! Ti ho nominato per il Liebster Award, se ti va di partecipare a questo “concorso” passa dal mio blog, dove potrai leggere di cosa si tratta e cosa fare! Ciao!
    Michela

  5. wsa0 ha detto:

    Sono veramente fashion i secondi sandali della foto.erano proprio quelli che cercavo.Grazie e buona giornata.

  6. ia manmma era una fine sarta di altamoda ed era un vera arista.

    • ahhh non lo sapevo 🙂

      • in effetti non trovo il commento :), questo non è completo 🙂

      • In effetti amcora non ho avuto tempo di scriverlo ma ti posso rispondere per il momento in breve. che
        se ho detto che mia madre era una sarta è stato solo per una mia forte emoività dal momento che l’ho persa da poco e gli abiti esposti nel tuo blog mi hanno riportato con forte nostalgia al suo ricordo di quando china sulla macchina da cucire ,già dall’alba faceva scorre sotto le sue dita sete , lane e picchè e tanti altri tessuti che poi divenivani abiti. Con ,l’arte delle sue mani io ho stuidiato e tutto quello che possiedo lo devo a lei e alla sua capacità di creare essendo rimasta orfana a 14 anni percui non ho trovato molto di buon “stile” , se è una “questione di stile” la tua prima risposta che a me, invece è apparsa piuttosto in trisa di ilarità … se l’ ‘espressiomi della lingua italiana corrispondono ad una logica del pensiero—–mi devi scusare ma mentre io imparavo con mia madre a tagliare cucire studiavo all’università percui non solo e mi somo plurilaureata e sono anche una specialista del significato e del soignificante delle parole, trall’altro sono specialiata psicoterapia comportamentale , quindi per un abitutidie incoscia , a cogliere immedoatamente lo stile del lingiaggio, “se è una questione di Stile” : Comunque il tuo blog l’ho visionato con piacere e mi sembra di aver messo più di un “mi piace” ma per evitare altri incidenti “diplomatici d’ora in avanti eviterò di commentare
        “….

      • Ciao, dopo aver letto il tuo commento ho dato un’occhiata ai primi commenti sull’articolo, concordo con te e ti chiedo umilmente scusa… sembra che il mio commento non abbia molto senso, non so probabilmente ho fatto confusione con altri commenti e presa dalla fretta ho scritto quella frase o non ho afferrato il senso del tuo commento, mi dispiace infinitamente e ti chiedo ancora scusa…mi dispiace per la perdita della tua cara mamma a capisco la tua nostalgia nel ricordare attraverso gli abiti il suo lavoro e i bei momenti passati insieme, non volevo mettere in discussione il lavoro di tua madre (non mi permetterei mai), i tuoi studi…nulla, il mio commento superficiale non ricordo perchè sia stao scritto così…ti chiedo dal profondo del cuore di scusarmi!

      • Non ti devi scusare devi sempre invece tern conto di quanto l’artigianato sia spesso arte e ci vuole amore e passione perchè negli abiti vengono belli quando dentro ci metti anche l’animo: Io seguito a cucire anche se ora vedo molto meno , ma lo faccio per me e per mia figlia che forse più o meno avrà l’eta tua ma certamente non sarò capace di confezionarli un vestito da spsa bello bello come l’ho avuto io ed un giiorno lo metterò la foto sulblog- Comunque iòl tuo sito te o sponsorizzo. e grazie della risposta

      • Condivido in pieno quello che hai detto, mia nonna era sarta cuciva abiti meravigliosi e un sacco di volte abbiamo disegnato insieme i modelli che poi lei realizzava per me…ora fa solo piccole cosette data l’età…comunque sono sicura che tua figlia avrà il suo abito da sogno per il suo matrimonio e sarà bellissima come lo sei stata tu.

      • Grazie, io ho anche insegnato in un professionale a Civitavecchia dove c’era anche la sezione “operatori moda”. Io l’ insegnavo lettere, ma alle ragazze raccomandavo sempre di non sottovalutare l’arte del cucire Il preside di quella scuola aveva sin dal portone e poi fino su per le scale della scuola sempre manichini con i modelli che avevano sfilato sulla Piazza di Citavecchia alla fine dell’anno scolastico: Mio padre ersa un sindacalista della Fiom cioè era il rappresentante della FIOM dell’epoca che morì quando avevo solo quattordici anni e In un congresso dela CGIL che si fece al palazzo dei congressi A Roma fuori dalla sala dei congressi ,nellatrio sotto il porticato c’erano immensi tavoli dove erano esposti la vori dui ricamo e sartoria di tutta Italia con la scrittaa Artigianato italiano e Lui mi portò la vederli e im mezzo a tutti quei lavori c’era anche un centrino con siscritto “sandra Lombardi anni nove ed era il mio centrino che papà con tanto orgoglio aveva portato alla mostra, Il discorso è di fondo perchè il lavoro artigianale va difeso perchè è una delle ricchezze italiana e vanno difesi sopratutto i lavoratori e non riesco a capire Renzi ,te lo confesso, perchè non credo che sappia quanta intelligenza ci vuole e quanto sudore dalla fronte costa l’artigianato : Comunque questa è stata la prima volta che sono riuscita a parlare di mia madre e da quando lh’o perduta e ciò comne autoanalisi di me stessa è anche una cosa positiva, si vede che sto riuscendo a “metabolizzare” il lutto per cui grazie per avermene dato la possibilità

      • Che bel gesto quello di tuo padre…l’artigianato è arte ma purtroppo non tutti comprendono quanto sia bello ma anche faticoso (a proposito di Renzi)…a volte quando porto delle cosette dalla mia sarta personale (nonna) mi vien voglia di sedermi e provare a cucire io qualcosina, non l’ho mai fatto fino ad ora :)… Sono contenta del nostro dialogo e mi ha fatto davvero piacere il racconto di un pezzetto della tua vita e del fatto che ti sia aperta con me, purtroppo la vita a volte porta via delle persone preziose e solo il tempo può “alleviare” il grande dolore…Ti abbraccio forte

  7. Una Favola in Tavola - Il Mondo di Ortolandia ha detto:

    oh bene! grazie
    Manu

  8. sfogliatella ha detto:

    Buongiorno cara, sempre super i tuoi consigli. 🙂
    Bacio.
    Mary

  9. Luca ha detto:

    Bellissimo articolo!! Molto belle le scarpe…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...